Eleaml - Nuovi Eleatici




Riceviamo e pubblichiamo.

Zenone di Elea - 16 Novembre 2022

Presentazione Collana di Studi Carlisti

(Gaeta, sabato 26 novembre)


Gentili Amici,

ho il piacere di segnalarvi l’evento che si terrà sabato 26 novembre alle ore 17 Museo Diocesano, Piazza Cardinale Tommaso de Vio, 7.

Si tratta della prima presentazione della Collana di Studi Carlisti (Edizioni Solfanelli – Chieti), giunta in tre anni a pubblicare dodici titoli, colmando quindi una grave lacuna nell’editoria italiana, che fino ad ora non aveva altra pubblicazione che il saggio Il Carlismo. Storia di una tradizione controrivoluzionaria nella Spagna contemporanea di Jordi Canal (Guerini, Milano 2011), interessante ma incompleto, in quanto incapace di offrire al lettore una visione completa della realtà del Tradizionalismo ispanico, cioè del Carlismo.

In questi anni la Collana di Studi Carlisti ha pubblicato quattro tipi di testi: dottrinari, storici, documentali e letterari.

Dei testi dottrinari fanno parte Il Carlismo di Francisco Elías de Tejada e Rafael Gambra, che esprime i punti politici del pensiero tradizionalista ispanico; La monarchia sociale e rappresentativa di Rafael Gambra; Le origini della modernità di Francisco Elías de Tejada; Il problema dell’Occidente e i Cristiani di Frederick Wilhelmsen e Carlismo per Napolitani di Gianandrea de Antonellis.

Testi storici sono stati la Breve storia del Carlismo di Melchor Ferrer Dalmau, che sintetizza ben sessanta volumi di raccolta di documenti relativi al Carlismo fin dalle sue origini e la Storia del Carlismo nella Penisola italiana di Francesco Maurizio Di Giovine.

Testi documentari sono L’antitesi perfetta della Rivoluzione che raccoglie gli articoli che la «Civiltà Cattolica» dedicò alla terza guerra carlista (1872-1876) e La legittimità di origine, con numerosi interventi su quello che è un punto cardine del pensiero carlista e che lo distingue dagli altri tradizionalismi: il ritenere che un Re non sia tale solo per questioni di discendenza da una stirpe regale, ma anche per come si comporta. Di conseguenza, se opera male, può (anzi, deve) essere rimosso.

Infine testi letterari sono stati il romanzo I diamanti della Principessa di Beira (1874) e il dramma Don Pedro di Elisonda (1901).

In tal modo è possibile avere un'idea completa di ciò che il Tradizionalismo ispanico ha rappresentato e continua ancora a rappresentare.

La manifestazione, realizzata con il patrocinio morale del Comune di Gaeta e del Consiglio di Studi Ispanici Filippo II (Madrid), prevede interventi di:

Diego Benedetto Panetta – moderatore

Miguel Ayuso – Consiglio di Studi Ispanici Filippo II

Marco Solfanelli – editore della collana

Francesco Maurizio Di Giovine – autore

Giovanni Turco – autore

Riccardo Pasqualin – autore

Gianandrea de Antonellis – autore e curatore della collana

Grazie per l’attenzione,

Francesco Maurizio Di Giovine

Presidente degli Incontri Tradizionalisti di Civitella del Tronto

Commendatore dell'Ordine della Legittimità Proscritta


Presentazione Collana di Studi Carlisti (Gaeta, sabato 26 novembre)







Nicola Zitara mi chiese diverse volte di cercare un testo di Samir Amin in cui is parlava di lui - lho sempre cercato ma non non sono mai riuscito a trovarlo in rete. Poi un giorno, per caso, mi imbattei in questo documento della https://www.persee.fr/ e mi resi conto che era sicuramente quello che mi era stato chiesto. Peccato, Nicola ne sarebbe stato molto felice. Lo passai ad alcuni amici, ora metto il link permanente sulle pagine del sito eleaml.org - Buona lettura!

Le développement inégal et la question nationale (Samir Amin)










vai su





Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità  del materiale e del [email protected].