Eleaml


Il Pungolo – domenica 21 ottobre 1860

(pag.28)

(se vuoi, scarica il testo in formato ODT o PDF)

FERROVIA ITALICA MERIDIONALE 

Al Dittatore Garibaldi

Generale!


Il decreto col quale provvedeste alla costruzione delle ferrovie che devono aprire nuova era di floridezza a queste terre predilette dalla natura, sfruttate da diuturna oppressione, e dalla vostra mano ristorate a libertà, chiama ad una splendida opera di ben pubblico molti uomini che voi poteste conoscere alla prova dell'amor patrio in tempi infelici, sicché non potrete dubitare ch'essi stimeranno supremo loro dovere di far coi loro atti onore al vostro nome. Anzi, affinché questo nome glorioso resti indivisibilmente associato alla loro impresa e sia loro perpetuo conforto a leale incolpabile condotta, essi vi fanno preghiera che vogliate rimaner loro capo col titolo di Preside della Società ferroviaria dell'Italia Meridionale.

Il tronco che compirà fra pochi mesi la fausta congiunzione di Napoli con Roma vogliono essi che sia chiamato Ferrovia Garibaldi, affinché sia perpetuo ricordo della gratitudine dei popoli.

In nome della Società ve lo chiedono i suoi fondatori.

Napoli 17 ottobre 1860.

Pietro Augusto Adami 

Ad. Lemmi.


Caserta 18 ottobre 1860.

Signori P. A. Adami e Adriano Lemmi

Napoli.

Mi è grato accettare la Presidenza della Soferroviaria dell' Italia Meridionale, che vi siete compiaciuti di offrirmi.

Il bene che verrà all'Italia da un'impresa Nazionale compita con tanto patriottismo, sarà una caparra della felicità che io ho cercato di promuovere nella cara nostra Italia, ed invito tutti i patrioti ad aiutarla.

Ricevete i miei saluti affettuosi e credetemi

Vostro sempre 

G. Garibaldi.



Il primo scandalo toscopadano: le ferrovie meridionali di Zenone di Elea




















vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del Webm@ster.