L'unità d'Italia è una beffa, che comincia con una bugia.
Due Sicilie
Eleaml



Separatismo senza altra discussione

di Nicola Zitara

(scarica l'articolo in formato RTF o in formato PDF)


Siderno, 30 Dicembre 2004

In vicinanza delle elezioni regionali italiane, si vanno insistentemente ripetendo, da parte di  esponenti del movimento neoborbonico, operazioni propagandistiche di tipo elettorale.

Viviamo in un sistema politicamente libero, cosicché ognuno fa le scelte che ritiene più opportune.

Qui si vuole dichiarare soltanto che il sottoscritto, Nicola Zitara, dissente da tali operazioni e ne è completamente estraneo ritenendole intempestive e perdenti; perdenti persino nel caso che avessero un successo di voti.

Sin dalla sconfitta di Manfredi (1266), dovuta anche questa al tradimento, il Sud è vittima delle usure e delle sopraffazioni toscopadane. I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che  vantaggiosa. Ma per ottenerla è necessario molto più che qualche consigliere regionale.

Per ulteriore chiarezza, si rimanda al programma separatista del 4 settembre 2004 sottoscritto presso le Ferriere di Mongiana, visibile su questo sito.   


Nicola Zitara
 
_______________________________________

Se volete inviare un messaggio via email

[email protected] - disattivato

Se volete inviare un messaggio attraverso un form

form - Zitara


  ______________________________________________________________________

Movimento di liberazione del Sud - 4 settembre a Mongiana

   ______________________________________________________________________




Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del [email protected].