Eleaml


IL BANCO DELLE DUE SICILIE (Zenone di Elea, Aprile 2012)

ANNALI UNIVERSALI
DI
STATISTICA ECONOMIA PUBBLICA, STORIA, VIAGGI E COMMERCIO.
VOLUME SETTANTESMOTTAVO.
Ottobre, Novembre e Dicembre 1843.

MILANO
PRESSO LA SOCIET└' DEGLI EDITORI DEGLI ANNALI UNIVERSALI
DELLE SCIENZE E DELL'INDUSTRIA
NELLA GALLERIA DECRISTOFORIA
SOPRA LO SCALONE A SINISTRA

1843.

(se vuoi, scarica l'articolo in formato ODT o PDF)

Pag: 85


NUOVE DISPOSIZIONI PER FACILITARE LA CIRCOLAZIONE DEI VALORI DEL BANCO DELLE DUE SICILIE.

Sua MaestÓ il Re delle Due Sicilie a fine di promuovere l'industria ed il commercio nei reali dominj oltre il Faro, decise di attivarvi la libera e spedita circolazione del denaro, mercÚ dei valori che lo rappresentino. GiÓ sin dal 7 aprile p. p. aveva decretato che il Banco delle Due Sicilie venisse aumentato di due altre Casse di Corte, stabilite una in Palermo e l'altra in Messina. Il 27 settembre p. p. Ŕ stato promulgato in Palermo il divisato decreto col relativo regolamento con cui si stabilirono i doveri e le attribuzioni dei funzionari della Cassa di Corte. Le dette Casse, nel modo stesso che quelle stabilite in Napoli, eseguiranno indistintamente il servizio della regia Corte e dei privati, cioŔ a dire, riceveranno qualsiasi somma di danaro, rilasciando agl'imminenti dei valori fiduciarj, denominati Fedi di credito o polizze le quali compiranno in commercio un'estesa circolazione, tenendo luogo di quella moneta che trovasi versata al Banco. La legalitÓ di cui verranno rivestite saranno le stesse di quelle prescritte negli attuali regolamenti del Banco delle Due Sicilie, cui fan parte le casse di Palermo e Messina.

Nel riferire questa notizia desideriamo che un giorno o l'altro anche il regno Lombardo-Veneto sia in possesso di un banco che offra a favore del commercio una simile circolazione.






















vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilitÓ del materiale e del Webm@ster.