Eleaml


Fonte:
http://www.innovazione.gov.it/

SICILIA: STANCA, ULTERIORE STANZIAMENTO

PER 192 MILIONI DI €

"Confermato un impegno senza precedenti per il rilancio dell'Isola attraverso le nuove tecnologie"

Pioggia di milioni per il rilancio tecnologico del Sistema Sicilia.

Il Governo ha appena stanziato oltre 156 milioni di € per lo sviluppo e la realizzazione di progetti per la Società dell'Informazione nell'isola, cui si aggiungono altri 36 milioni di € di fondi regionali, comunitari e privati, per un investimento totale di quasi 192 milioni di €.


Il finanziamento è frutto dell'accordo integrativo firmato oggi a Roma tra i Ministeri dell'Economia e Finanze, il Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie del ministro Lucio Stanca, il CNIPA-Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione e la Regione Siciliana, e che segue l'Accordo di Programma Quadro (APQ) del marzo scorso che aveva attivato nell'isola fondi per 52,5 milioni di €, di cui 27 milioni stanziati dal Governo e 25,5 dalla Regione.

"L'atto integrativo di oggi", ha detto il ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, "testimonia ancora una volta la forte volontà di rilanciare il Mezzogiorno attraverso una leva fondamentale quale è l'innovazione tecnologica. Gli stanziamenti di oggi, infatti, si inseriscono in una politica mirata e specifica per lo sviluppo della Società dell'Informazione che ha già portato nel Sud complessivamente oltre 728 milioni di €".


Il ministro Stanca ha poi spiegato che "anche gli interventi finanziati oggi vogliono favorire la modernizzazione e il rapido adeguamento della Pubblica Amministrazione regionale ai nuovi compiti richiesti dal ‘governo elettronico' (e-Government), nell'ottica di una trasformazione digitale del Paese e dei nuovi servizi offerti on-line a cittadini e imprese, recependo così gli indirizzi del Piano strategico regionale. Non solo. Con questi accordi saranno sviluppate azioni tese a garantire un accesso alle reti più economico, più rapido e sicuro, oltre a sostenere un forte investimento nelle risorse umane e nella loro formazione".


Il Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie ha precisato che "l'intesa odierna non esaurisce le risorse per la realizzazione della Società dell'Informazione in Sicilia: già nella 1ª fase di attuazione del piano di e-Government sono stati finanziati 14 progetti per 87 milioni di €, di cui 25 co-finanziati dal mio dicastero coinvolgendo 228 Comuni e le 9 Province; nella 2ª fase è stato finanziato, ad esempio, un progetto per la tv digitale terrestre del Comune di Palermo per 1 milione di €, di cui 320 mila euro sono stati erogati dal MIT".


Il ministro Stanca ha inoltre messo in evidenza che "per queste iniziative abbiamo adottato un originale metodo, già sperimentato con successo nella 1ª fase di e-Government con Regioni ed enti locali, basato sulla condivisione della strategia e sulla cooperazione con le autonomie locali, sulla definizione di un quadro di riferimento condiviso e, non ultimo, sul rispetto delle specificità e della vocazione di ogni realtà territoriale".


Guardando anche alla diffusione di strumenti digitali che rilancio la competitività delle imprese, l'odierno accordo integrativo prevede interventi che completano sul territorio siciliano l'attuazione dei Programmi del ministro per l'Innovazione e le Tecnologie finanziati dal CIPE e nello specifico il Programma "Per lo sviluppo di servizi a larga banda", che prevede lo sviluppo di servizi di telemedicina e teleformazione, la digitalizzazione della filiera agro-alimentare, il Sistema Informativo Territoriale Integrato Regionale (SITIR), l'ampliamento dei servizi regionali del Sistema Pubblico di Connettività; i tre interventi inerenti il programma "ICT per l'eccellenza dei territori" e, infine, il progetto "Servizi infrastrutturali locali SPC-SICARS" di interoperabilità e cooperazione applicativa.






Torna su





Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del web@master.