Eleaml


La traversata

L'alleanza elettorale tra il neonato movimento Noi Meridionali e Lega Nord ha scatenato una accesa discussione tra i fautori (chi vi scrive è favorevole) e gli avversari.

Pensiamo sia giusto portare questo contrasto alla luce del sole. E avremmo voluto che questo contrasto fosse emerso pubblicamente prima dell'accordo elettorale.

Noi non crediamo nè alle avanguardie rivoluzionarie nè alle teorie sul popolo bue.

La gente ha diritto di sapere la verità: sempre!

Questa pagina, nelle nostre intenzioni, era destinata ad ospitare la serie di messaggi e di repliche - a volte furibonde - che si sono succedute all'indomani della chiusura dei termini per la presentazione delle candidature (sic!) nella mailing list ddojesicilie.

Non avendo nè il tempo nè la voglia di chiedere ai singoli partecipanti il permesso di pubblicare i loro messaggi, ne pubblichiamo alcuni tra i pi¨ significativi, tra cui questo di Larosa, come noi favorevole a questa traversata.

 
Web@master
________________________________________________________________________________

Ho i migliori amici tra Trieste, Torino e Bologna*

_______________________________________________________________________________
To: ddojesicilie@yahoogroups.com
From: giulio larosa@
Date: Tue, 18 May 2004 17:19:51 +0200 (CEST)
Subject: [DdojeSicilie: Lista dell'Ass. Cult. Due Sicilie] nord sud basta odio

 

Ho riflettuto su quanto scritto da Spagnolo ed altri.

Non entro nel discorso pro o contro maiorana perché ne ho già parlato abbastanza.

Quello che mi da fastidio di questo argomentare è il tono di odio e rancore verso tutto ciò che sa di Nord.

Lasciamo stare il giudizio sulla Lega, io non stimo la Lega, ma ritengo che, proprio per differenziarci da un certo tipo di Leghismo, che comunque non è tutto il leghismo, il nostro atteggiamento verso il nord debba essere diverso.

Ho i migliori amici tra Trieste, Torino e Bologna e non capisco per quale motivo dobbiamo ancora addossare tutti i mali ai Padani.

Penso che una diversa e più giusta visione della storia ci sia dovuta e che sia ora di finirla con le buffonate ed i crimini del risorgimento.

Trovo, altrettanto evidente che le Duesicilie siano a tutti gli effetti una vera e propria colonia interna.

Tuttavia la nostra situazione non è diversa da quella di scozzesi, bretoni, corsi , baschi e quanti altri in diverse parti di Europa.

Io penso che dobbiamo chiedere giustizia, sia storica sia economico .- sociale ma non vendetta.

Una nostra emancipazione è negli interessi anche della parte migliore della Padania, così come un mondo più giusto e più equo è nell' interesse anche della parte migliore del primo mondo, nonostante sia evidente il vergognoso sfruttamento che una parte di questo opera verso il restante terzo mondo e del quale si avvantaggia spudoratamente.

Andare ancora a chiamare in causa i morti di Isernia e Angelo Manna mi pare eccessivo.

Oggi il Nord è abitato per il 40% da discendenti diretti o indiretti di ex emigranti Duosiciliani e di fatto è una terra di "sangue misto".

Insieme e non contro i Padani i Duosicliani devono costruire un percorso di emancipazione che è nell' interesse non di tutti ma della parte migliore che sta sia al di la che al di qua del Tronto.

Non dimentichiamo che la nostra situazione è soprattutto il frutto di crimini ed errori che la parte peggiore della nostra gente ha operato contro la sua stessa terra.

Da "cittadino del Nord del Mondo" ritengo che gli obbrobri della mondializzazione debbano essere cancellati e che sia giusto e vantaggioso anche per me che i miei fratelli "cittadini del Sud del Mondo" godano dello stesso livello di sviluppo e di benessere del mio, oltre che siano realmente liberi ed autonomi di scegliere la via che preferiscono.

Da cittadino del Sud dell' Italia, penso che sia necessario un percorso analogo per la mia terra e la mia gente nei confronti del Nord d' Italia e penso che questa strada di liberazione vada percorsa non gli uni contro gli altri ma insieme.


To: ddojesicilie@yahoogroups.com
From: giulio larosa@
Date: Tue, 18 May 2004 16:13:44 +0200 (CEST)
Subject: [DdojeSicilie: Lista dell'Ass. Cult. Due Sicilie] x_Maiorana_Nr.3


premetto che non mi piacciono le divisioni tra pro maiorana e contro maiorana perché inutilmente riduttive.

È molto che manco dalla lista e dal mondo della società civile in genere, infatti problemi personali mi hanno impedito di leggere, discutere e fare alcunché di diverso dall' occuparmi delle mie urgenze personali.

Oggi, in un attimo di calma sto riprendendo i contatti e così ho telefonato a Barone (Lucio) e a Maiorana per avere notizie.

Ho riferito a Maiorana delle tue lettere ma lui mi ha detto che si è iscritto alla lista tramite un suo conoscente, ci teneva ad iscriversi perchè ha sentito sempre parlare della lista ddojesicilie ed ha ormai conosciuto molti aderenti alla lista.

Lui però non sa usare internet e quindi deve sempre rivolgersi a chi lo può aiutare per rispondere o leggere la posta.

Credimi, al di là delle diffidenze, per altro più che giustificabili, Maiorana non è uno che si tira indietro dal confronto, come ha dimostrato nelle numerose assemblee pubbliche che ha tenuto in tutte le Duesicilie.

Mi ha anche inviato per fax un documento di programma che dovrei però mettere in Word per mandarlo in lista, solo che non ne ho tempo.

Comunque non ci sono grandi invenzioni o chissà che audacie, i nostri problemi sono noti e i programmi sono più o meno sempre gli stessi, non credo che quello che manchi siano programmi su carta, siamo tutti bravi a farne e sono sempre più o meno le stesse nobili e sacrosante cose.

Seppellite l' ascia di guerra, smettete di fare di Maiorana l' argomento di tante discussioni.

Faccio i migliori auguri a Maiorana, e penso che sia giusto se gli facciamo tutti noi: se riesce è un bene per tutti, se fallisce è un male per lui soltanto, nessuno di noi è candidato con lui, perciò non vedo a che pro tanta polemica.

Io lo ringrazio comunque, anche se dovesse dimostrarsi uno che se ne va a Bruxelles e ci fa un pernacchio: alle assemblee ho avuto modo di conoscere tanta gente, persone di buona volontà che mai avrei incontrato altrimenti e questa è una cosa importante, inoltre mi sono fatto un' idea di quali problematiche comporta una elezione, cosa di cui ero totalmente all' oscuro.

Sono usciti fuori altri abruzzesi, interessati alla nostra causa e anche questo è un altro elemento positivo.

A questo punto, cosa importa se Maiorana è buono o cattivo?

Io mi auguro che sia "buono" ma se non lo è per me è stato un piacere lo stesso aver fatto la conoscenza, la vita e la lotta vanno avanti, non ci scontriamo tra di noi, non ce ne è motivo e sprechiamo solo forze vive utili per tante altre cose.

Forza e coraggio

 

________________

* Il titolo è nostro Web@master

 

 

Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilitÓ del materiale e del web@master.