Eleaml


Fonte:
http://partitodelsud.blogspot.com/ - mercoledì 1 giugno 2011

… evviva ‘o Re ‘e Napule!!!

Beh, è il travolgente e limpido trionfo di Luigi De Magistris. Come lui stesso a detto: “ … abbiamo scassato, abbiamo liberato Napoli e grazie a tutti voi ”.

Ma non solo. Il dato numerico è chiaro! 65,4% di De Magistris contro il 34 e 6 di Lettieri. Si potrà dire che parte del centro destra o terzisti o moderati hanno abbandonato Lettieri per riversare su De Magistris i loro voti? Beh, NO, proprio NO!

Vorrebbe dire che nel primo turno, i quasi dieci punti che distanziavano, in sopravanzo, il candidato del Centro Destra sull’ex magistrato si sono ravveduti? E perché mai?

I dieci del primo responso, sommati ai 30% di oggi, fanno, tutto sommato un bel rotondo 40%. Già perché i primi dieci li ha persi tutti!

De Magistris è stato certo aiutato sia da un incongruo apporto del PD e sia da un grappolo di moderati pasquiniani, ma ciò ch’ è veramente credibile, visto il risultato abissale, è che la vittoria è giunta da una volontà politica trasversale.

Questo spettacolare risultato del quasi 66% ha raccolto voti, non solo giunti, dunque, dagli apparati di partito ma innanzitutto dalla società civile.

La lista civica “Napoli è tua” era civica quanto io son bravo a scrivere. Ha avuto, evidentemente, un impianto strutturato e funzionale alla raccolta dei voti già accreditabili a De Magistris che non dovevano essere disperdersi, insomma una lista raccoglitore e contenitore di voti.

La lista di Rifondazione Comunista-Alleanza di Sinistra è, praticamente da sempre, anch’essa organicamente composta e ben costruita

La lista, invece, del Partito del Sud, è stata per certi aspetti emblematica per ciò che ha generato durante il corso della preparazione al ballottaggio. Si sono incontrati tanti giovani e gente comune da stupirci per il loro interessamento alle tematiche meridionaliste. A prima vista, infatti, parrebbe aver contribuito, numericamente parlando, in maniera scarsa, mancante. Questa lista, però, a guardar bene i candidati, era formata da giovani e giovani-adulti. Non è stato tanto importante che la lista presentasse la parola “SUD” ma che i giovani che l’hanno seguita, in questi giorni, sono stati tanti. Nella seconda tornata, hanno voluto esserci anche loro.

Insomma che siano del Partito del Sud o di Alleanza Comunista o dell’altra lista, mai s’erano visti tanti giovani, - in parte raccolti con la formidabile rete internet - e in parte, visto un attimo dal satellite, perché costoro stanno cambiando la geografia politica e fisica del mondo: Spagna, Grecia, Nord Africa et cetera e senza appartenere ad alcun partito.

La vittoria di De Magistris (giovane-adulto) l’uomo della “discontinuità e della legalità” è stata determinata da un proprio personale carisma e un forte programma di intervento sulla città ma, credo anche, grazie questi angeli precipitati dal cielo e sprofondati sui ammassi di spazzatura che hanno ridotto e annullato l’urto della caduta.

Loro, i giovani, quelli di oggi, si muovono facilmente (come ha insegnato loro il precariato o la maledetta flessibilità del lavoro), Loro, i giovani, vanno dove percepiscono il giusto, il bene e, … anche il vantaggio per sé e, … su questo non c’è nulla di iniquo o di egoistico ma anzi una legittima e meritata pretesa di diritti)

Sono loro la vera linfa vitale e nel “ Miracolo Napoli “ sono i giovani della città come di tutto il Sud che ha dimostrato, lì dove si è presentato un ballottaggio: Crotone, Cosenza, Iglesias, Macerata ecc., ecc., loro ne hanno determinato la vittoria.

Quando qualcuno vorrà visitare i nostri blog, del Partito del Sud, sentirà di sottofondo, una serie di citazioni che si ripetono continuativamente, come un’antica filastrocca. A principiare le locuzione è la frase: “… destra, sinistra e centro per noi non esistono, possono solo rappresentare dei segnali stradali” Il Partito del Sud, Partito sorto da pochissimo tempo, dunque, ha avuto la vista lunga!

Ciò che conta, al di là delle più ardite o noiose “analisi del voto” è la schiacciante vittoria di De Magistris che siamo certi darà l’anima per questa città, … traspariva dai suoi sorrisi ma anche dalla giusta sfrontatezza e spregio con cui affrontava e fronteggiava il suo avversario troppo compromesso con talune congreghe.

Grazie Luigi, … salve mille giovani d’acciaio,… insieme riacquisiamo la nostra dignità offesa, il nostro paese, il nostro Sud!

Napoli, 30 maggio 2011, 

Partito del Sud, VOXSUD di Bruno Pappalardo













vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del Webm@ster.