Eleaml


Spese segrete per concimare la cosi detta opinione pubblica*

Uno dei tanti argomenti della propaganda liberale antiborbonica fu quella dei fondi segreti, prova ne è l'abolizione per decreto che ne fece, a pochi giorni dal suo ingresso nella capitale, il “liberatore” delle Due Sicilie – uno dei tanti decreti che alluvionarono le provincie meridionali portandole al collasso amministrativo ed economico.

ITALIA E VITTORIO EMMANUELE
IL DITTATORE DELLE DUE SICILIE

Decreta

Art. 1. La categoria de' fondi segreti, presso qualsiasi Ministero ed a qualsiasi titolo, è abolita.

I signori Ministri sono incaricati ciascuno per ciò che loro spetta, dell'esecuzione dei presente decreto.

Napoli 11 settembre 1860.

Firmato —G. Garibaldi

La polemica sui fondi segreti (od occulti che dir si voglia) è polemica che ha seguito la fondazione e la storia  dello stato italiano fino ai giorni nostri.

Garibaldi fece il suo bel decreto per accontentare i liberali napoletani, ma usciti dalla porta i fondi segreti rientrarono dalla finestra –  diventando negli anni a seguire un potente mezzo di lotta al brigantaggio.

Che fossero già strumento di potere anche nel “liberale” regno sabaudo lo dimostrano i documenti ufficiali che riportiamo, tra cui la risposta di D'Azeglio  al senato e quella di Cavour alla camera del parlamento subalpino.

Dobbiamo riconoscere che, rispetto ai Borbone, Cavour ne fece uso più moderno e raffinato, foraggiando giornali e tenendo a battesimo quella che sarebbe poi divenuta il megafono dell'era fascista: la famosa Agenzia Stefani.

Non stiamo qui a ripetere il ruolo dei fondi segreti nella spedizione dei Mille (il misterioso inabissamento dell'Ercole col Nievo e tutte le carte della spedizione portò in fondo al mare molti documenti inerenti le somme utilizzate per corrompere alti ufficiali e funzionari borbonici), vogliamo solo ricordare un paio di cosette sui nostri eroi “preferiti”, il tessitore e l'eroe dei sue mondi:

Buona lettura.

Zenone di Elea – Gennaio 2010

* Cfr. Il serio nel faceto: scritti varii di Niccolò Tommaseo - pag. 462













vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del [email protected].