Eleaml


Per non far torto a nessuno e per non ledere i diritti degli autori delle opere, riportiamo poche righe tratte dalla prima pagina di ogni testo, per invogliarvi allo studio personale degli argomenti.

[email protected]
_____________________________________________________________________________

I Savoia e il massacro del Sud

di Antonio Ciano
 

IL REGNO DELLE DUE SICILIE

 

Nella notte di Natale del 1130, l'antipapa Anacleto Il incoronò Ruggiero 1 il Normanno re delle Due Sicilie, incoronazione confermata poi dal Papa Innocenzo Il nel 1139.

La denominazione Regno delle Due Sicilie derivata dal fatto che i Reali Domini al di qua (Citra) e al di là (Ultra) del Faro (Stretto di Messi­na) si estendevano appunto al di qua e al di là della Sicilia, fu approvata con Statuto dell'11 dicembre del 1816 e confermata con atto del 26 mag­gio 1821‑

il 13 febbraio del 1861, con la capitolazione della fortezza di Gaeta, fini il glorioso Regno che aveva fatto dell'Italia meridionale uno Stato autonomo ed indipendente. Federico 11, il più grande imperatore che l'Italia abbia mai avuto, innalzò il Regno al sommo fastigio di Stato moderno nella semibarbarica Europa. Federico 11, affondando la sua cultura nella grandezza di Roma, garanti libertà e giustizia al suo popo­lo promuovendo progresso, benessere e cultura e fu modello per tutti gli altri stati d'Europa nel XII e XIII secolo(').

Benedetto Croce ci fa sapere che il Burckhardt lo definì primo stato opera d'arte dove per prima si ebbero una legislazione civile, una amministra­zione e una finanza ordinata, dove per prima governavano sovrani che erano uomini di stato; dove per prima si affermò l'idea di monarchia assoluta, laica ed illuminata. Da sempre le nostre terre videro gli iura civitatis e il 14 dicembre 1483 Ferrante d'Aragona largì la magna charta dei diritti del cittadino.

[...]


____________________________________________________________________________________


I Savoia e il massacro del Sud

I Savoia e il massacro del Sud

Antonio Ciano


 Grandmelò


vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del [email protected].